La notte dei morti viventi (1968)


Non avrei mai messo un film HORROR a quest’ora e cerco sempre di non metterne per i giovani ma lo inserisco in memoria del regista mancato: „La notte dei morti viventi“ del 1968 è il film che definisce un genere e lo rende cult. Il suo regista, George A. Romero, si è spento a Los Angeles all’età di 77 anni, lasciando in eredità un genere cui ha di fatto dato i natali a partire proprio dalla sua trilogia dei „morti viventi“, che ha dettato lo standard per il cinema horror e che affonda le sue radici in una feroce critica sociale. Il maestro ha lottato contro un tumore ai polmoni. 😦 Sabry


Cliccare qua per il Diretto Openload Streaming e Download

The Night of the Living Dead
USA, 1968 Genere: Horror
Regia di George A. Romero
Con Duane Jones, Judith O’Dea, Russell Streiner, Karl Hardman
TRAMA DEL FILM:
Nello stato della Pennsylvania, per effetto delle radiazioni di una sonda spaziale rientrata dal pianeta Venere, i defunti non ancora sepolti, tornano in vita affamati di carne umana. In un casolare isolato ai margini del bosco si ritrovano, circondati da un gruppo di orrende crearture, Ben e Barbara, una coppia di fidanzati, e due coniugi.

Advertisements

35 Kommentare zu „La notte dei morti viventi (1968)

    1. Verissimo…ci sono altri due film più recenti con stesso titolo ma mai come questo. Quest’ultimo che tu menzioni, può essere che lo metta lo inserisca dopo il lavoro per questa vostra serata altrimenti i piccoli me li guardano per curiosità e i genitori si arrabbiano con me perché sono cattiva 🤣🤣🤣 Mi dispiace per la morte del regista. 😢

      Gefällt 1 Person

          1. Ahahahhaha!! Maddai!! Lugano è fantastica, però effettivamente la gente la conosco poco. Solitamente spendo la giornata metà del tempo nel LAC, che è sempre interessante, e poi in giro tra lungo lago e le viuzze lì vicino. L’importante guardando certi film è ricordarsi che sono film. Le mie nipoti più grandi, Sophie 11 anni e Charlize di 9 adorano gli zombie e quando sono da mia sorella, il sabato sera è dedicato agli horror movies, con popcorn ed abbracci sul divano. 🙂

            Gefällt 1 Person

            1. Bene allora. Per il Sabato penserò anche a voi. Si il LAC è molto interessante per le opere e le arti visive ma tu vivi in Svizzera? Lugano è bella per il Parco Ciani in primavera ma d’inverno, e sotto la pioggia, diventa una tristezza alla „Lugano Addio“ di Ivan Graziani…insomma un cimitero per i morti viventi. Io solitamente scappo a Como per rallegrarmi oppure il Lago Maggiore dove, in questo periodo, faccio i miei bagni di giorno o di notte al Lido di Ascona o in Italia provincia di Varese comune di Maccagno in un bellissimo Lido. Si trova vicino Luino, paese di Enzo Iacchetti. 😏

              Gefällt 1 Person

              1. Io sono di Milano, ma per noi milanesi Lugano è molto bella e molto vicina. (Io adoro anche Bellinzona) Sì, Lugano con la pioggia è tristina, perché un po‘ buia… ma anche Como è lo stesso, eh?! Mi piace il lago Maggiore e Luino è proprio bella. Però, se ho voglia di camminare un poco e magari di prendere il traghetto fino ad Arona, preferisco Laveno Mombello. La Svizzera è una piccola meraviglia. Forse perché sono italiano e sono abituato agli zombi maleducati di qui… Ma Lucerna, Losanna, Zurigo… ^_^ Che belle.

                Gefällt 1 Person

                1. Bellinzona bellissimi i tre castelli e per Luzern o Zurigo… allora preferisco il grigionese St Moritz e vicinanze. Como la preferisco per il movimento domenicale e i negozi aperti tutto il giorno e a Laveno Ponte Tresa ci vado a mangiare il pesce persico. Aroma e Stresa stupenda e stupenda anche la Verbania da Intra sino il confine con la prima Brissago CH a cui preferisco Cannobio IT

                  Gefällt 1 Person

                  1. Uhhhh! Il pesce persico anche io a Stresa!! E poi una bella camminata al parco botanico e tra gli animali a Villa Pallavicino. A Como effettivamente c’è un bel movimento, ma essendo di Milano quello ce l’ho sotto casa, quindi cerco altro… Ma sai che a St Moritz non ci sono mai stato? Non sono uno da neve. Livigno, Curma, St Moritz… località mitiche, ma poco interessanti nel mio girare a caso.

                    Gefällt 1 Person

                    1. Tutte località molto belle vero. A Milano ci vengo ogni tanto se qualcuno mi ci accompagna. Le tangenziali non sono fatte per una svizzera patetanta. Nel frattempo ti/vi ho inserito il film di cui mi parlavi (con dedica) dell’anno 1974 per te e le nipoti del tuo Sabato sera… che coraggio che hanno loro?! Il film è presente con il titolo in italiano essendo in fondo italo-francese. Locandina in tedesco come al solito e, se mi domandate il motivo, non vi rispondo 😛 Un abbraccio ❤

                      Gefällt 1 Person

                    2. Io sono riuscita a notare, nelle periferie per raggiungere l’amica Robertina, cartelli che indicavano centro da una parte e centro dall‘ altra e avevo solo una opzione: pareggiare e chiamare un taxi per San Donato (multa per l’auto compresa il giorno dopo) 😐😐😐

                      Gefällt 1 Person

                    3. Beh, effettivamente non siamo a Torino, dove basta un viale per finire fuori città… Però se hai una bussola e segui sempre la stessa direzione. O finisci in Duomo o alla Barona… E lì saresti a posto!

                      Gefällt 1 Person

                    4. Torino è davvero diversa. E‘ un reticolato, ma con strade tutte parallele e perpendicolari. Corsi infiniti che attraversano tutto. Si vede che ai tempi le curve non le avevano ancora inventate… (Torino ha una pianta romana vecchio stile)

                      Gefällt 1 Person

                    5. Io conosco molti posti stupendi in Italia nei quali sono stata e non solo al nord ma anche Napoli e la costiera amalfitana tutta. Molti altri come Ischia e più a Nord invece l’adriatico di Venezia quanto quello di Rimini e Riccione. La liguria grazie ad una mia amica che è nativa ed ancora ha la casa in un posto stupendo a picco sul mare di Genova e la Verbania o Novara di Domodossola che era Novara anche nella ora Verbania. Dai in fondo un po‘ di geografia alle elementari me l’hanno propinata 🙂

                      Gefällt 1 Person

                    6. Genova è fantastica. Davvero tanto. Napoli, se non hai una guardia del corpo locale, è un po‘ pericolosetta. Tipo sparano dai balconi, ma è solo per far festa. Venezia è bella, per turismo. Genova sempre.

                      Gefällt 1 Person

                    7. A Napoli ero con amici e amiche ma nessuno mi ha sparata nemmeno per scherzo 😛 Posillipo è stupenda. Naturalmente col cavolo che avevo guidato io ed avevo circa 21 anni o 20 ora dovrei fare il conto con la mia calcolatrice ma non so calcolare il tempo che mi serve per alzarmi da letto e andare a prenderla, mi servirebbe un’altra calcolatrice per questi; potrei usare quella del computer ma mi serve il tempo per aprirla e per questo mi servirebbe un’altra calcolatrice per calcolare il tempo che mi serve ad aprirla e per capire questo devo calcolare il tempo che avrebbe la mia capacità di pensiero per poter dichiarare che, appena svegliata, sono già mezza sul rincoglio 😛

                      Gefällt 1 Person

                    8. La mia era una battuta, visto che martedì il „Sun“ ha eletto Napoli come città più pericolosa d’Europa e tra le 10 più pericolose al mondo. Io ci sono stato solo una volta. Meravigliosa davvero. Avevo una guida del posto ed ho pure beccato un weekend di sole pieno.
                      Troppi calcoli per te! Se prendi Trenord per Milano e poi in centrale prendi il Freccia Rossa, penso che in 6 ore tu possa essere giù. Ok, servirebbe una calcolatrice per capire quanto poi costi. Ed io le calcolatrici non le sopporto! Preferisco andare a caso. E donne che fanno pochi calcoli. 🙂

                      Gefällt 1 Person

                    9. Su questi ultimi calcoli me ne frego. Sul tempo già mentalmente (senza contare con le dita) posso dirti che da Lugano a Milano sono un’ora senza contare il fermo dogana di 20 minuti. A Milano mi sono persa tra il binario 1 e non trovavo il 2 una volta e poi non o parliamo della biglietteria che hanno messo in Stazione….che casino e pretendono che si usino le macchine automatiche dove una guida ti insegna come se fosse obbligo per una svizzera di passaggio sapere come funzionano quando le nostre sono differenti e poi faccio confusione. Una volta? Volevo la coca Cola dalla macchinetta e ci ho messo 3 franchi in moneta e non li ho visti più. Ho capito solo quando mi sono rivolta ad una specie di Police Man con la cravatta che probabilmente ha capito che ho sbagliato moneta. Forse era un prete e non un police?

                      Gefällt 1 Person

                    10. Eh vabbè! Ma voi Svizzere siate abituate bene! Qui è una jungla automatica e la vostra moneta è bella solo quando portiamo i nostri soldi da voi e li nascondiamo… 🙂
                      In Centrale occhio. A parte i gendarmotti in cravatta… gli „aiutanti“ alle macchinette di colore solitamente scappano con il malloppo…

                      Gefällt 1 Person

                    11. Ops dai loro modi, ne avevo il dubbio è vero ma io mi fido sempre di tutti e, ad uno che mi ha chiesto le sigarette e da mangiare, gli ho dato tutto il pacchetto e 10 euro (non franchi questa volta) ma mi aspettavo un „grazie“ più caloroso ed invece sembrava quasi scocciato 😦 bho Era incavolato perché diceva che non lo facevano entrare dentro la Stazione perché non aveva il biglietto e gliene serviva uno per andare in bagno e io l’ho aiutato in questo. Comunque sono scaltra, se mi fregano i bagagli, non sanno che io so anche volare 😀

                      Gefällt 1 Person

                    12. Beata te che puoi volare! Io me ne andrei a zonzo per tetti tutte le notti. Comunque i bagni ci sono anche fuori dal settore partenze… ovviamente a pagamento, ma almeno sono decentemente puliti. Io in quella stezione ne ho viste di tutti i colori, perciò se mi chiedono una sigaretta mi sta anche bene, ma per il resto cavoli loro.

                      Gefällt 1 Person

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s